Libri/Books - Axel Rombaldoni: PNL negli scacchi

Categoria: Reportages e Interviste
Pubblicato: Sabato, 11 Aprile 2020 15:07
Scritto da Administrator
Visite: 472

Axel ha partecipato in varie occasioni ai tornei da noi organizzati a Fano e Gabicce: come giocatore al 2° Festival 2013 (sportpark) e vari Campionati Italiani Rapid al porto turistico. In occasione invece del Festival Fano 2015 (4' ed.) e del Festival del Festival di Gabicce 2017 (5' ed.) è intervenuto per l'anticipazione e per la presentazione del suo nuovo libro.

In particolare in quest'ultima occasione ha preso parte ad un torneo rapid ed ad una simultanea con 30 giocatori. In tale periodo ha così potuto esporre come in questa occasione a tutti i partecipanti alcuni punti salienti di tale scritto.Ecco una breve presentazione da Axel redatta che riceviamo e pubblichiamo:

Prima di condividere che cosa troverai al suo interno e di capire dunque se è ciò che stai cercando, lascia che ti ponga tre semplici domande:

  1. Come ti alleni scacchisticamente oggi, ad esempio per prepararti a un torneo ?
  2. Come gestisci le giornate del torneo (prima, durante e dopo i turni) ?
  3. Come analizzi il tuo torneo una volta conclusosi e come programmi la prossima sessione di lavoro?

Sono certo che almeno il 90% dei lettori (e sono buono!) potrà dare solo una risposta approssimativa a queste domande. Perché, pargliamoci chiaro, sono poche le persone che insegnano veramente a organizzarsi e gestire un torneo! Gli stessi insegnanti di scacchi (e posso garantirti che ne ho visti e conosciuti tanti) normalmente non vanno al di là di apertura, mediogioco e finale.

Ma prepararsi e gestire un torneo è molto più di questo! Analizzare l’andamento di un torneo è molto più di capire quali mosse sono state sbagliate! 

Partendo da queste considerazioni, che ho cominciato a fare all’incirca 3 anni fa, ho deciso di andare in profondità su questi aspetti. Il percorso fatto è riportato in dettaglio nei primi capitoli del libro. Il lavoro intrapreso mi stava aiutando finalmente a capire quali fossero tutte le componenti che incidevano nella preparazione al torneo e nella singola partita. Un passo alla volta stavo cominciando a dare risposta a quelle 3 famose domande. Ma avevo bisogno di una prova tangibile. Così l’applicazione completa dei metodi e le tecniche che stavo apprendendo mi hanno portato alla conquista del titolo di campione italiano 2014 (racconto specifico che potrai trovare alla fine del libro). Solo dopo ho compreso che quello era solo l’inizio…

…ma torniamo alle nostre domande! O meglio, alle risposte 

” PNL per gli scacchi – scopri come diventare uno scacchista vincente a 360° ” non pretende di insegnare nulla che non sia già esistente o reperibile. Si offre piuttosto di mettere in ordine tutto quel materiale e quelle domande che un giocatore di scacchi prima o poi si fa…ma non sa dare risposta. Prendendo spunto da un contenitore davvero ricco come quello della Programmazione Neuro Linguistica (PNL) si pone l’obiettivo di guardare il gioco degli scacchi da una prospettiva totalmente differente rispetto a quella ordinaria. Questa nuova visuale si compone di tre ingredienti che diventano pilastri portanti del libro, nonché della filosofia Scacchista Vincente:

Ogni atleta, indifferentemente dallo sport praticato, non può fare a meno di confrontarsi con questi tre aspetti del gioco: atteggiamento, disciplina e competenze. Che lo voglia o no! Fare un passo in avanti e cominciare a diventare più consapevoli di questa situazione, potrà offrire un acceleratore enorme (al lettore) nello sviluppo delle sue peculiarità scacchistiche (agonistiche e non solo).

Lo stesso Garry Kasparov in “Gli scacchi, la vita“ afferma: <<Non basta avere talento. Non basta neppure lavorare sodo e studiare fino a notte fonda. Bisogna anche diventare intimamente consapevoli dei metodi che si adottano per prendere le proprie decisioni. Questo tipo di coscienza è essenziale per combinare conoscenza, esperienza e talento in modo da dare il meglio di sé stessi>>.

In definitiva, è proprio questo che cerca di fare PNL per gli scacchi: delineare un metodo di studio e apprendimento scacchistico che finalmente possa darti delle precise linee guide su come prepararti a un torneo, gestire le partite (razionalmente, emotivamente, fisicamente!) e come analizzare l’andamento del torneo sotto un piano più completo: un piano a 360°.

Axel e Aronian a PortoMannu (Sardegna)

Bene! Credo sia arrivato ora il momento di condividere cosa troverai nello specifico all’interno del libro:

…e molto altro ancora…

Se senti che la direzione e le proposte argomentate all’interno di questo articolo, in merito al nuovo libro ‘PNL per gli scacchi’, sono ciò che stai cercando (magari da tanto tempo): non esitare a procurarti una copia quanto prima e iniziare a vedere e studiare gli scacchi in maniera nuova