5° Festival Internazionale Scacchi Mare di Fano

Sede gioco: Complesso Monumentale di San Michele a Fano

Depliant PDF - Clicca QUI

Presentazione

Il Complesso San Michele è uno dei monumenti rinascimentali più insigni della città. Sorge nel punto in cui la Flaminia da Roma tocca la costa Adriatica e realizza, insieme con l’Arco di Augusto, un sito di straordinario interesse per le vestigia storiche e archeologiche, per la memoria di eventi civili, militari e religiosi, per la suggestione degli scorci e dei materiali lapidei, tale da costituire per i Fanesi il punto di riferimento per eccellenza.

 

 

Il complesso rinascimentale, comprendente la Chiesa dedicata all’arcangelo San Michele e l’omonimo palazzo, fu realizzato tra la seconda metà del 1400 e la prima metà del secolo successivo, sull’area immediatamente posta all’interno e all’esterno dell’arco di Augusto e, per quanto riguarda la sola chiesa, al posto di uno dei due torrioni romani che affiancavano l’antico monumento. Dopo vicende storiche, interventi di restauro e rimaneggiamenti vari, l’edificio nel 1926 subì un completo restauro e una incisiva ristrutturazione da parte del noto architetto romano Alberto Calza Bini.

La Fondazione dal 2005  lo ha sottoposto ad un recupero generale e complessivo per adibirlo a sede di studi universitari per ospitarvi i corsi di Biotecnologie, Economia Aziendale e altri corsi. La Fondazione ha compiuto la scelta di valorizzazione del complesso riscontrando vasta eco favorevole nell’opinione pubblica e nei media, restaurando il monumento per restituirlo alla collettività di Fano e del comprensorio. Per il superamento delle barriere architettoniche, in funzione anche dell’utilizzo programmato, si è provveduto alla realizzazione di un ascensore e per agevolare i percorsi interni sono state realizzate delle pedane la cui realizzazione è stata condizionata al rispetto delle presenze architettoniche che non hanno consentito di sviluppare le rampe secondo le norme vigenti. Si sono, infine, recuperate le quote originali dei pavimenti che oltretutto agevolano i collegamenti dei vari locali.

Restauro paramenti di epoca romana

Il Complesso San Michele, come si evince dalle documentazioni storiche che hanno seguito lo sviluppo del complesso, ingloba parte di pareti appartenenti all’epoca romana come all’Arco d’Augusto.Delimitano l’ambiente interrato ove in epoca successiva sono state realizzate volte in muratura intonacata. Sono inoltre presenti lungo la rampa che collega l’ambiente interrato e il piano terra e sulle pareti di fondo del loggiato al piano terra e al piano primo lungo via Arco d’Augusto in continuità con la porta romana. Per tali superfici è stato eseguito un restauro conservativo che è consistito in un trattamento superficiale per eliminare le parti incongrue, nella stuccature delle parti mancanti e in un trattamento traspirante finale così come da progetto.

In definitiva l’intervento è stato del tipo conservativo recuperando, ove possibile, le parti originali come le pavimentazioni, i soffitti e le quote dei locali valorizzando le parti di epoca romana quale elemento di notevole pregio architettonico per la conservazione della storia della città.

 

Cerimonia di Premiazione:

Pinacoteca S.Domenico